loader image
Capy Impianti Ferrara
+39 3356693532
info@capyimpianti.it
Via Monteverdi 28, Ferrara - 44124

DVB-T2: quando e perché dovrai cambiare TV

da | 1 Apr 2021 | Bonus Fiscali, Elettrodomestici | 0 commenti

A partire da giugno 2022 il passaggio al DVB-T2 sarà ufficialmente ultimato. Ti spieghiamo se dovrai cambiare TV e come beneficiare del bonus.

DVB-T2 è un’innovazione tecnologica impiegata per trasmettere contenuti in TV tramite il digitale terrestre. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha già stabilito la data ufficiale per il cambio: a partire dal 20 giugno 2022, si potranno ricevere i programmi TV solo grazie ad apparecchi televisivi o decoder di ultima generazione.

Inoltre già dal 1 settembre 2021 molti apparecchi che non supportano la visione di programmi in alta definizione dovranno essere sostituiti.


Indice degli argomenti

Quali apparecchi saranno compatibili con il decoder DVB-T2?

Qualunque apparecchio messo in commercio dopo il 2017 è già compatibile, tuttavia c’è un metodo molto semplice per scoprire se la tua televisione è compatibile. Ti basterà sintonizzarti sui canali 100 e 200 (rispettivamente Rai e Mediaset) e controllare di ricevere la trasmissione con una schermata blu e la scritta “Test Hevc main 10”.
In alternativa potete anche controllare la marca e il modello della vostra televisione e verificarne la compatibilità nell’elenco dei dispositivi compatibili.

Quanto costa il nuovo decoder?

Il costo varia dai 15 ai 100 euro per i modelli più accessoriati, in grado di integrare più ingressi e hanno processori più performanti.

Come funziona il bonus TV del Governo?

Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha varato il “Bonus TV”, che permetterà alle famiglie con reddito Isee inferiore ai 20.000 euro annui di usufruire di un contributo massimo di 50 €.

I prodotti che saranno soggetti al bonus sono elencati sul sito Internet del Ministero (li trovate QUI). Per richiedere il bonus basterà comunicarne l’intenzione al momento dell’acquisto, premurandosi di avere con sé un documento d’identità valido e il codice fiscale del richiedente. Occorrerà anche fornire un’autocertificazione che dichiari che nessun altro componente del nucleo familiare ha fatto precedentemente richiesta del bonus TV.

Già a partire da settembre 2021 potresti dover sostituire il tuo decoder.

Cosa succede alla Tv satellitare?

Non sarà solo la televisione a cambiare, ma anche la trasmissione satellitare, dunque sarà necessario controllare la compatibilità dei vostri decoder. Non saranno molte le antenne satellitari coinvolte, ma anche in questo caso il controllo è semplice.

Vi basterà verificare di ricevere le trasmissioni di Canale 5 HD o Cine34: nel caso non li visualizzaste, dovrete necessariamente sostituire il vostro decoder con un modello più recente e compatibile.

I canali che non saranno più visibili sono tutti i canali Rai, Iris, La5, Mediaset Extra, Mediaset Italia 2, TGCom24, 20 Mediaset, TopCrime, Focus, Cine34, Boing, Cartoonito, Cielo, TV8, La7d, Nove, DMax, Real Time, K2 e Frisbee.

Vuoi scoprire di più?

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

contattaci

Ti è piaciuto il nostro articolo? Potresti essere interessato anche a:

Installare l’allarme: ecco perché conviene.

Installare l’allarme: ecco perché conviene.

Ci sono poche cose importanti quanto la sicurezza e il benessere dei tuoi familiari, ecco perché ti consigliamo di valutare l'installazione dei nostri sistemi di allarme. Stai ancora valutando se ne valga davvero la pena? Ecco per quale motivo te lo suggeriamo! Con...

×